Impianto elettrico auto: quando farlo controllare?

I problemi all' impianto elettrico della tua auto sono sempre difficili da risolvere. Scopri con Motor3 quando andare dall' elettrauto!

schema componenti serviti dall' impianto elettrico auto
Impianto elettrico auto: quando farlo controllare?
User Rating: 4.4 (7 votes)

L’ impianto elettrico della tua auto permette il funzionamento di tutta una serie di componenti della tua auto che spaziano da quelli che fanno scorrere i finestrini a quelli che permettono l’accensione del motore o la ricarica del tuo cellulare.


Risolvere un qualche problema all’ impianto elettrico della tua auto potrebbe essere un’operazione complicata, specie se non sei abituato ad affrontare la complessità dei sistemi elettrici ed elettronici delle macchine di oggi. Per questo, in caso di problemi all’ impianto elettrico della tua automobile, ti consiglio di rivolgerti sempre ad un elettrauto di fiducia.
Di seguito ti do alcuni consigli su come prenderti cura dell’ impianto elettrico della tua auto e su come capire se il tuo impianto elettrico necessita di assistenza.

Richiedi preventivi gratis con Motor3.it per controllare  impianto elettrico auto

Problemi con l’avviamento del motore

Se la tua macchina non parte non dare subito per assodato che sia colpa della batteria, del motorino di avviamento o che magari ti si è rotto il motore. Il problema potrebbe essere un malfunzionamento in qualche altra parte dell’ impianto elettrico che non permette l’afflusso di corrente alla batteria o impedisce al motorino di avviamento di far partire la tua macchina. Spesso, in questi casi, si dovrebbe anche accendele la Spia di Controllo Motore. Se, quando giri la chiave nel cruscotto, senti una specie di “click” potrebbe darsi che il motorino di avviamento non riesca a ricevere abbastanza corrente per poter funzionare e far partire il motore. La causa di un simile malfunzionamento potrebbe essere una batteria vecchia o scarica. Invece, se senti un rumore di ferraglia quando provi ad accendere il motore, il problema potrebbe essere proprio nel motorino di avviamento o essere dato da qualche ingranaggio del volano. Tieni presente che quanto più una macchina è vecchia o ha percorso tanti chilometri, tanto maggiore sarà la probabilità che qualche parte macchina si sia rovinata. Inoltre, un’altra possibile causa di un’accensione difficoltosa del motore, potrebbe essere causata da un problema all’iniezione del motore. Come misura precauzionale, ti consiglio di far eseguire regolarmente dei controlli e di tenere puliti l’iniettore e la valvola a farfalla: questa semplice accortezza ti aiuterà a far partire il motore della tua auto molto più velocemente.

Controlla la batteria

La batteria è il cuore dell’ impianto elettrico della tua automobile: essa accumula energia elettrica che verrà distribuita e utilizzata quando ce n’è bisogno. Mediamente una batteria dura 5 anni….molto meno in posti con climi inclementi (molto caldi o molto freddi), così ti consiglio di cambiare la tua batteria auto ogni quattro anni: in questo modo sarai ragionevolmente sicuro di non rimanere appiedato. Una qualsiasi cella della tua batteria che si sia rovinata o un alternatore che non funzioni correttamente possono impedire che la tua batteria auto si ricarichi completamente e questo, purtroppo, ne accorcerà sensibilmente anche la durata. Così puoi capire quanto sia importante far controllare l’intero impianto elettrico dell’auto e non limitarsi a vedere se solo la batteria è a posto.
Controlla pure che i morsetti dei cavi della tua batteria auto non abbiano segni di corrosione e che siano ben collegati ai poli. Se vedi che i morsetti (o gli stessi poli della batteria) sono sporchi o riportano segni di ossidazione e se sei abituato al fai-da-te, potresti provare a ripulirli strofinandoli bene con una spazzola metallica e del bicarbonato di sodio sciolto nell’acqua. Infatti, sporcizia e ruggine, possono impedire il regolare flusso di corrente all’interno dell’ impianto elettrico della tua auto. Tuttavia, visto che questa operazione di pulizia non è facilissima e potrebbe implicare qualche rischio,se non sei esperto o non ti senti sicuro rivolgiti a un elettrauto: saprà come prendersi cura della tua batteria auto e di tutto l’ impianto elettrico della tua automobile, inoltre saprà come sostituirla e smaltirla senza danno per l’ambiente e saprà valutare le reali condizioni di tutto l’ impianto elettrico.

Richiedi preventivi gratis con Motor3.it per controllare  impianto elettrico auto

Controlla le luci dei fari

Luci basse dei fari o dei freni possono segnalarti che c’è un qualche problema all’ impianto elettrico come un malfunzionamento nella ricarica della batteria da parte dell’alternatore, una qualche dispersione di corrente nell’ impianto elettrico, un qualche cavo che si è allentato o una batteria ormai da sostituire. In questo caso, ti consiglierei anche di controllare la cinghia dell’alternatore. Luci fioche o che si abbassano indicano un abbassamento di tensione all’interno del sistema del tuo impianto elettrico e, se scende al di sotto di certi livelli, la tua macchina potrebbe smettere di funzionare. Una cinghia dell’alternatore lenta o rovinata può impedire il corretto funzionamento dell’alternatore stesso e il mantenimento del giusto voltaggio della batteria. Se non ti senti in grado di valutare te stesso le condizioni dell’alternatore della tua auto, allora rivolgiti ad un elettrauto esperto che ti saprà dire se e dove l’ impianto elettrico della tua macchina ha qualche guasto. Di norma, se non ci sono cavi lenti, cinghie usurate e tutto è pulito senza tracce di ruggine, le luci basse dei fari e dei fanali sono causate da un alternatore che si sta rompendo e che deve essere cambiato: ricorda che un simile intervento di manutenzione può essere eseguito solo da un elettrauto professionista.

Attenzione agli odori

Puzza di plastica bruciata è sempre un brutto segno e chiama guai. Se qualcosa è andato in corto circuito all’interno dell’ impianto elettrico della tua auto sentirai sempre una certa inconfondibile puzza di bruciato….in questo caso fai molta attenzione, spegni la macchina e rivolgiti ad un elettrauto….. perché con il fuoco non si scherza!

Fusibili mancanti o bruciati

Un fusibile bruciato significa che un componente elettrico o il cablaggio dell’ impianto elettrico stanno dissipando troppa corrente. In questo caso è molto importante capire prima dov’è il problema piuttosto che sostituire il fusibile e pensare che tutto sia sistemato. Quindi, dopo che hai cambiato un fusibile, ti consiglio comunque di controllare attentamente che non si bruci di nuovo.

Richiedi preventivi gratis con Motor3.it per controllare  impianto elettrico auto


Richiedi un preventivo gratutito adesso!

By